Fattorie della vita

 

Per te, le nostre zattere di salvataggio
Voi che leggete questo per la prima volta, dovete davvero ascoltare, altrimenti anche voi cadrete nel buco.
Stiamo reclutando
Stiamo reclutando attivatori. Queste sono le persone, donne o uomini, che si occupano della creazione della comunità e della fattoria. {Youtube}
L'autonomie
L'autonomie pour la future civilisation consiste en deux choses : Se passer de tout ce que la civilisation actuelle produit Produire ce dont les
L'autonomie
L'autonomie pour la future civilisation consiste en deux choses : Se passer de tout ce que la civilisation actuelle produit Produire ce dont les
elasticità
La resilienza è la qualità che definisce la capacità di un sistema di resistere agli attacchi. Per le fattorie della vita, la resilienza dovrà
politica
Il nostro rapporto con la civiltà attuale. Organizzazione agricola dopo il crollo
La comunità
Costruire una comunità in una nuova civiltà ... Abbandonato tutto ciò che ha marcito le nostre vite, ma ha anche prodotto tutto ciò che è
I motivi
La ricerca della terra è un'azione che richiede una comunità unita e volontaria. Questa è la prima grande difficoltà che deve essere superata.

Come vivremo dopo il grande sconvolgimento?
Se sei in una fattoria, vivrai in un modo e in un altro se non sei in una struttura di sopravvivenza, ciò che io chiamo zombi. E possiamo anche guardare a come vivrai se ti trovi ad esempio in un eco-villaggi o strutture simili.
Perché è importante guardare questo. Perché hai l'immaginazione di ciò che può accadere dopo il grande sconvolgimento ed è forse questa immaginazione che ti impedisce di agire.
Se ti dico una fattoria, pensi alla fattoria dei tuoi nonni o allo zio un po 'irregolare. Puoi già vederti tornare indietro di duecento anni.
Ogni volta che affronto questo argomento con nuovi interlocutori, essi sollevano questioni di sicurezza, vedono una rivoluzione in stile 1789, ma con armi altrimenti potenti e devastanti. Certo, questo è possibile e mi spaventa, ma soprattutto non dimostrerà che nessuno di voi ha avuto il coraggio, o la forza, o altro, di intraprendere la creazione di un struttura, l'agriturismo, che ormai risolve molti dei problemi citati dai nostri protagonisti e molti dei problemi che possono sorgere.
Non correggiamo i problemi, e ce ne sono molti, in questa civiltà, li ignoriamo, ignoriamo coloro che dovrebbero essere la causa, ignoriamo le strutture, anche se presumiamo che stiano lavorando contro di noi.
Tutte le azioni che, secondo lei, i cospiratori ad esempio, contribuiscono alla distruzione della popolazione, della civiltà, non sono il risultato di una presunta volontà ma di una morte annunciata di questa civiltà. Sta per morire e tutto, ovunque va male, non c'è niente di più normale.
Certo, gli uomini, soprattutto gli uomini altrove, continuano a sfogare le autorità fiscali e si divertono, le decisioni che vengono prese dai nostri governanti si rivelano completamente disordinate, i poveri che alzano la voce lo sono in gran parte condannato, una monetina una dozzina, ei ricchi ballano per le strade mentre si appropriano di milioni di persone, e tu, lo ignorerai, anche se è spaventoso, perché la tua ossessione è diventare autosufficiente in tutti gli aspetti della tua vita. vita in relazione a questa civiltà.
Molto presto, tutti quelli che imbrogliano oggi verranno e domani ci supplicheranno per un pezzo di pane.
E lì, perdonami se sorrido.
Prima di tutto, stiamo entrando in un momento in cui la vita sarà dura. Molto difficile e se quasi 30.000 persone sono morte prematuramente a causa del Covid, molte di più moriranno sicuramente di fame nel 2021 e soprattutto per le conseguenze della fame o del cibo cattivo, o delle malattie causate dall'indebolimento delle difese immunitarie. per esempio, ciò consentirebbe a un'influenza lieve di diventare molto pericolosa.
Questo periodo di lento collasso, iniziato più di dieci anni fa, diventerà estremamente difficile per i più fragili e vedremo molte persone oggi sbadate, cadere improvvisamente in povertà, e molte persone che non lo fanno. non sono poveri, hanno notevoli difficoltà a sopravvivere.
Quello che sto descrivendo qui è solo l'inizio della crisi del 1929, e non è affatto realistico descrivere ciò che pensiamo sia la realtà, che sarà molto più drammatica di così.
Quindi che si fa?
Sono abbastanza sorpreso di vedere che alcuni sindaci stanno facendo tutto il possibile per vietare la costruzione di quella che potrebbe essere una vera scialuppa di salvataggio. È come se volessero alimentare tesi di complotto ...
Guardiamo le persone che ora stanno cadendo nella disoccupazione. In linea di principio, molti di loro riceveranno le indennità pagate da Pole-Emploi. Ma questo è un calo del 30-50% del reddito. Quando prima tiri il diavolo per la coda, le cose non funzionano.
Ok, se ti va bene, dici a te stesso che ce la faranno. Sì certo, ma non sono sicuro che sia giusto per te.
I poveri naturalmente troveranno aiuto dai servizi sociali dei municipi che daranno loro dei soldi per comprare il cibo ed è qui che inizia a sorgere il problema.
Mi sono interessato all'industria alimentare e negli ultimi mesi, in un settore che conosco bene fisicamente, otto aziende su dieci hanno chiuso i battenti. I due che rimangono compensano gli otto che hanno chiuso? da questa risposta dipenderà quanto segue.
Perché se la mancanza di soldi per comprare cibo è un problema reale, la mancanza di cibo da comprare quando hai soldi è un problema ancora più grande.
Quindi è qui che le fattorie della vita forniscono una vera risposta, una vera soluzione.

Le fattorie della vita sono scialuppe di salvataggio, e molto più di una canoa, che permetterà a tutte queste persone, a coloro che avranno difficoltà, di superarle, di imparare a fare e di rispettare le scadenze ancora molto più duro di una crisi peggiorata del 1929, e da vivere dopo, e questo senza disturbare nulla di questa civiltà e di tutti i giganteschi progetti che sta attualmente attuando.
La nostra soluzione è per tutti gli abitanti di un paese, siano essi cittadini, suburbani o residenti di campagna. Naturalmente tutti hanno condizioni speciali, ad esempio gli abitanti delle città saranno lontani dalla fattoria e potranno andarci meno spesso finché rimarrà nel cuore della città, la gente di campagna avrà fattorie lontane l'una dall'altra, come per i sobborghi , vedranno improvvisamente molte persone unirsi a loro.
La fattoria prende la forma di un ettaro di terra su cui un gruppo di persone, non dico una comunità, perché molte persone pensano di non poter vivere in una comunità, fino a cinquecento persone a lungo termine, possono costruire la propria. modo di vivere.
Tra queste persone ci saranno tutti, i senzatetto, i disoccupati, i lavoratori in via di impoverimento, i dirigenti ben al di sopra di tutti questi problemi, beh forse, i pensionati ricchi o poveri, e accetteremo persino i nostri super ricchi ma a condizione che lavorino poco, perché i loro soldi, non ci interessano. Quello che vogliamo ora è mangiare e mangiare bene e gustoso.
Su questa terra dovremo trovare acqua, e poiché tutta l'acqua è fortemente inquinata, dovrà essere trattata in loco e senza energia. Lì inizia l'apprendimento, quello vero.
Potremmo acquistare filtri a osmosi inversa che trasformano l'acqua inquinata in acqua potabile. Ma non è quello che faremo. Impareremo che la natura lo fa molto bene da molto prima che l'uomo esistesse sulla terra. Iniziamo.
Per il cibo, allestiremo un pollaio, con molte galline e pochi galli. Questo ci darà deliziose uova e persino, dopo qualche mese, polli. Ci sono cose da imparare per farlo.
Per costruire tutto questo, serve la buona volontà di persone che hanno tempo. Chi lavora deve assolutamente continuare a lavorare e, naturalmente, questo è un motivo, non fare una rivoluzione, non troppi scioperi. La civiltà è fragile e se la comprometti troppo è probabile che passi per un incidente molto minore.
Quindi devi produrre verdure, ma per questo devi prepararti un po 'più a lungo perché non avrai fertilizzanti, pesticidi o fungicidi per far crescere i tuoi semi e poca acqua. E precisamente i semi, coinvolgerà i giardinieri dei nonni che coltivano in modo intelligente i loro giardini, vale a dire quelli che producono da soli i loro semi.
E dovremo aspettare il momento giusto per seminare e piantare, ma rapidamente, dalla primavera, con un po 'più di aiuto da questa civiltà che ci fornirà sale per esempio, dovremmo iniziare a guardare gli zombi, quelli che lanciano grandi progetti o che giocano con le finanze, da ogni parte del mondo.
Cosa ti impedisce di farlo. Molte cose ovviamente.
La legge, che non è affatto adattata alla conservazione della vita umana. Vita umana che ha pochissimo valore altrove.
Ad esempio su terreni agricoli, è vietato mettere costruzioni. Quindi non possiamo installare servizi igienici a secco. I nostri parlamentari hanno recentemente approvato una legge che punisce 1.500 euro di multe al giorno per l'ubicazione di un edificio. Immagino che i contadini faranno i loro affari, i glutei all'aperto, in piena vista di tutti.
Questo dovrà essere soppesato rispetto alla vita di 500 persone. E lì non possiamo entrare in discussioni infinite, ufficiali o meno, sull'applicazione di una legge quando uccide centinaia di persone. Tenderò a pensare che quando lo stato non può offrire una vita dignitosa alla sua gente, lo stato non esiste più. O meglio, potremmo prendere il posto dello stato. Non vogliamo alcun potere, non vogliamo nulla da questa civiltà, vogliamo solo vivere decentemente.
Non sto parlando qui di come produrre le verdure, perché in realtà non è così difficile, e ci sono molte cose da fare che non sono legate al cibo. È necessario studiare chi produce la materia prima per tessuti, scarpe, selleria, carrelli, medicine, ecc.

È necessario definire come, anche se a lungo termine, dopo il crollo, verranno allestiti gli alloggi per le persone che devono soggiornare nei pressi dell'agriturismo: non autosufficienti, personale medico, personale di sorveglianza, viaggiatori, eccetera.
Dovresti sapere che le costruzioni attuali, soprattutto quelle moderne, sono un'eresia per vivere nel clima in arrivo, i nostri alloggi saranno molto meno confortevoli delle grotte naturali o artificiali e dovremo trovare risposte a queste difficoltà per molti agricoltori.
Dobbiamo trasferire laboratori di analisi medica e di altro tipo, laboratori di ricerca e adattarli alla mancanza di energia.
Dobbiamo stampare, classificare e indicizzare una montagna di documentazione scientifica contenuta nei computer in modo che i ricercatori possano continuare a lavorare.
I nostri ingegneri dovranno trovare il modo di trasformare molte macchine in un sistema che funziona senza energia o al limite con pochissima energia.
Scopriremo presto che, tu che pensavi di essere salvato dal genio umano, non eri così lontano dalla verità, anche se non avesse preso la forma che speravi.
Molto rapidamente, sarà necessario costruire una struttura medica efficiente, per attuare una vera prevenzione di malattie e incidenti.
Dobbiamo implementare una struttura didattica che sia molto più integrata con la natura, l'ambiente naturale e le attività commerciali. La scienza è un elemento di cultura e gli scienziati non dovrebbero più essere nascosti al grande pubblico, né dovrebbero nascondersi, ma essere pienamente integrati nella fattoria, tra gli agricoltori.
Molte attività culturali, ora riservate a stelle effimere, dovranno essere apprezzate da quante più persone possibile. Con un piccolo sforzo, le persone possono cantare, dipingere, scolpire, riprodurre musica o recitare, recitare una poesia e in genere incantare gli altri membri della fattoria e talvolta di più fattorie insieme. Le stelle saranno più locali di adesso, ma esisteranno e svilupperanno, in piccole regioni, gusti che costituiranno gradualmente il segno distintivo, i segni culturali, di ciascuna zona di influenza.
A poco a poco entrerò nei dettagli dell'agriturismo. So che sei impaziente. Ma non c'è mistero, solo sagge scelte, volontà, amore per i bambini, tenerezza per gli anziani, cura dei disabili, passione per la vita . Gli altri, quelli che non hanno nessuna di queste cose, puoi dormire sonni tranquilli.
Ci vediamo tra due giorni
Didier LAINARD