Stampa
Categoria: Non catégorisé
Visite: 1350

Perché i nostri figli abbiano un futuro

DIDIER LAINARD DOMENICA 8 SETTEMBRE 2019

L'obiettivo essenziale dell'associazione "Le fattorie della vita" è creare le condizioni che consentano a giovani e bambini di costruire un futuro commisurato alle loro ambizioni, ai loro desideri e alle loro capacità.
Questa civiltà sta morendo e la sua caduta rischia di essere brutale e definitiva, trascinando con sé miliardi di esseri umani.
Questo rischio è amplificato ogni giorno di più dalle catastrofiche decisioni umane, nonché dagli effetti domino causati dai cambiamenti climatici, dall'esaurimento delle terre coltivabili, dalle risorse fossili a fine vita e dagli organismi viventi gravemente danneggiati.
Inutile cercare di prevedere il momento della caduta della nostra civiltà che continuerà il suo cammino amplificando le sue derive.
L'unico modo possibile è preparare l'uomo a vivere nelle nuove condizioni che saranno molto diverse da quelle che stiamo vivendo oggi.
Certo, il percorso che dovremo fare è stretto, difficile e pieno di insidie.
Ma, se accettiamo di vivere con la natura e non contro di essa, ci renderemo presto conto che le condizioni di vita non sono poi così male e potrebbero anche essere, il più delle volte, più piacevoli di quelle che conosciamo oggi.
L'attuazione di questa nuova civiltà deve prima tener conto delle condizioni che esisteranno tra qualche anno. Se non sappiamo prevederli con certezza, possiamo almeno definire le caratteristiche principali del nostro ambiente futuro.
Crea la civiltà della fattoria.
Prepareremo le fattorie.
In questi allevamenti non ci sono trattori o macchine agricole. La fattoria è troppo piccola. La sua superficie è di un ettaro, ovvero 100 m per 100 m. Gli unici strumenti saranno un dibble e un artiglio.
Niente macchine di tortura per le schiene dei giardinieri e la terra che sono forchette, badili, sarchiatrici e annaffiatoi.
L'azienda produrrà ortaggi, galline, uova, galline, conigli, frutta e tanto buon cibo. E sarà in grado di sfamare cinquecento persone e anche un po' di più. In permacultura, questo è chiamato surplus che deve essere distribuito.
La fattoria filtrerà anche l'acqua in modo che possiamo berla, cucinare e lavarci. Non potrai farlo a casa perché non c'è più acqua ai rubinetti.
La fattoria cucinerà cibo e conserve, ma poiché non avremo più elettricità, gas o carbone, utilizzeremo la legna.
E poiché in Francia c'è pochissima foresta, dovrai stare molto attento alla quantità di legna consumata. Sarà l'unica energia disponibile. Le foreste dovranno essere protette e ampliate.
L'azienda agricola, infine alcuni, coltiverà piante officinali, funghi per fare medicinali. E alcune fattorie trasformeranno queste piante in medicine, la maggior parte delle quali è efficace quanto quelle che abbiamo oggi che spesso provengono dalle piante.
In fattoria i bambini andranno a scuola per imparare a leggere, scrivere, contare e soprattutto per conoscere la vita e non ripetere gli errori della civiltà precedente, quella che sta morendo.
In fattoria medicine e cure saranno dispensate con grande cura, gentilezza ed efficienza, chi ci sarà avrà imparato l'altruismo invece dell'individualismo frenetico. E in generale, quelli che sono negli allevamenti saranno più sani.
Naturalmente, non saremo più in grado di utilizzare quelle meravigliose macchine che erano scanner e risonanze magnetiche. Non avremo più elettricità per questo. Ed è per questo che il genio umano dovrà dispiegarsi per superare queste piccole difficoltà.

Questa civiltà della fattoria sarà la civiltà dell'intelligenza, della conoscenza. Sarà anche la civiltà delle relazioni umane, reali relazioni umane. Le scienze umane hanno fatto pochissimo progresso, se non una regressione impressionante, in relazione al progresso scientifico fino alla fine della civiltà precedente e sarà necessario equilibrarlo. Deve essere ancora un po 'sciocco fare delle scelte che ci porteranno tutti nel buco.
La civiltà dell'azienda agricola sarà la civiltà del libro perché non ci sono più queste macchine meravigliose, che erano computer, telefoni cellulari, televisori e motori elettrici o esplosioni. E sarà necessario pensare di estrarre computer, server, tutte quelle conoscenze prodotte nonnnely da milioni di scrittori e ricercatori e che per sempre persi se non facciamo questo lavoro per buttarli su carta con un indicizzazione intelligente per trovarlo facilmente.
La civiltà della fattoria sarà quella degli scambi e della condivisione e se ci sono ancora ricchi e i poveri è che i ricchi saranno quelli che hanno integrato una fattoria e che avranno ogni giorno per mangiare, tutto ciò 'è necessario Vivi, e gli altri, certamente più intelligenti, che pensano di poterlitare per se stesso e chi, come la cicala verrà a chiedere un pezzo di pane che verrà.
La civiltà dell'azienda agricola sarà i cavalli e le carrozze e le diligenze rendono il loro ritorno.
La civiltà della fattoria sarà quella delle passioni politiche plasmate perché non ci saranno altre decisioni sono lontane da te. La religione sarà un affare personale e tolleranza la base del comportamento.
Devi iniziare ora a costruire queste fattorie.
Ci vogliono quattro anni per ottenere i terreni, in modo che la produzione alimentare, la filtrazione dell'acqua, la produzione di acqua e i meccanismi di preparazione del calore e la preparazione delle cure siano operativi. Non sono sicuro che il sistema sociale, economico e in particolare il sistema finanziario della nostra attuale civiltà sia in grado di darci questa tregua. Devi solo sperare.
Unisciti alla nostra Associazione "The Farms of Life"
Per questa formidabile occupazione, nel cuore della natura, sfrega le spalle con i veri problemi della vita, del comfort, del cibo, dell'amicizia, tutti possono scegliere la sua occupazione, imparare dagli altri, senza vincoli diversi da quelli sviluppati dalle passioni e dalla preoccupazione per vivere bene.
Dobbiamo imparare buoni comportamenti, buoni gesti, relazioni amichevoli, tolleranza e piena di altre cose che scoprirai sulla tua vita.
Non c'è insegnante a casa, solo persone che sanno e che hanno il desiderio e il piacere di trasmettere.

Console Debug Joomla!

Errori nei file di lingua da analizzare

File lingua caricati

Stringhe non tradotte